Prima di passare al punto focale della faccenda, è necessario fare un'importante precisazione sul significato di "naming". Occuparsi del naming significa cercare/creare il nome appropriato per qualcosa. Dal punto di vista della brand identity, questo si traduce nel battezzare l'azienda stessa, i suoi prodotti o eventualmente, features e servizi.


Probabilmente, se sei giunto fino a questo contenuto, sapevi già cosa questo termine significasse. Tuttavia, a molti non è chiaro come mai questa tecnica sia di vitale importanza per chi desidera promuovere la propria attività.


Un buon naming, infatti, è complice del successo di qualsiasi manovra di comunicazione che un'azienda decida di intraprendere. Alla base di qualsiasi operazione commerciale, abbiamo il nome di un prodotto e ancora di più, quello di una  compagnia.


Il nome, ricopre un ruolo strategico fondamentale e rientra, dunque, nel processo di costruzione di una brand identity efficace.

Sui perché del "naming"

Alla base del successo di un prodotto – e di un'organizzazione, qualora si parli di avviare un'attività – c'è un nome e questo è abbastanza noto. Quando gli utenti parleranno della loro esperienza, rispetto ai servizi offerti dalla tua organizzazione, lo farà citando il titolo che l'azienda stessa gli ha attribuito. Ma non solo!


Affiancare una buona proposta commerciale è d'obbligo affinché i nomi scelti possano fare il loro lavoro dal punto di vista comunicativo.


Si evince come il ruolo del naming sia quello di collante tra i vari elementi dell'identità aziendale. Tutti gli aspetti percepibili dai clienti, infatti, passano attraverso un nome e maggiore sarà l'impatto che questo è in grado di suscitare, migliore sarà la resa commerciale del servizio o delle operazioni attraverso cui si manifesta.

L'importanza del naming in un brand

Disporre di un nome efficace e di conseguenza, mescolarlo  coerentemente all'interno di tutti gli elementi della brand identity, costituisce uno step non solo importante ma addirittura  fondamentale.


Il nome di una compagnia che è facile da ricordare e che rimane impresso nella memoria, ha più possibilità di essere veicolato nel passa-parola mediatico (o non) delle persone con cui ha interagito.


Uno degli esempi più lampanti è Amazon. Tutti, oggi, sanno cosa questo nome rappresenti. Amazon è facile da ricordare, semplice e particolarmente carismatico. Si mescola benissimo con il tone of voice utilizzato ed è ovvio che parlando di quest'azienda, balenino subito alla mente tutti i suoi maggiori servizi come Prime,  Kindle e altri altrettanto efficaci dal punto di vista del naming.


Creare il nome per un articolo o per una società, deve essere il risultato di tante forze comunicative che vanno a confluire nello stesso spirito individuale, determinandone la personalità e la percezione da parte degli utenti.


Il nome è il punto di contatto con delle interazioni tra utente e brand. Non si può sottovalutare, quindi, uno studio accurato sia del target, sia della missione che l'azienda intende compiere. Anche se può sembrare eccessivo – e vi assicuriamo che non lo è – analisi di mercato, audience e  sondaggi aziendali sono all'ordine del giorno per quanto riguarda battezzare nomi dei prodotti e società.


Se disponi di queste risorse, è bene studiare molto bene la tecnica del "naming" e l'indiscusso valore aggiuntoche questa, può fornire alla tua attività. Se al contrario non sei sicuro da dove cominciare, sei nel posto giusto; Brendity provvede a un team di specialisti che sapranno consigliarti e guidare le tue scelte attraverso un consapevole utilizzo della brand identity.

packaing prodotto design
stationary design
business card design
gadget design brand
mobile app ui ux design
logo design gadget
brand logo design
marketing brand design
web site design
brochure design

432

Clienti serviti

99%

Clienti soddisfatti

12+

Pinternazionali
TI INTERESSANO I NOSTRI SERVIZI?

Realizza il design perfetto per valorizzare
la tua impresa.